PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE - GENERALE

ISTITUTO COMP.COMO/PRESTINO: SCUOLA MEDIA "ALDO MORO"

PRESENTAZIONE E DEDICHE

DEDICO QUESTO SITO  A MIO PADRE, SCOMPARSO 15 ANNI FA, ...ALLA CARA COLLEGA ANNA ERRANI CHE MI AFFIANCO' IN VARIE INIZIATIVE, AD UN ALLIEVO PREMATURAMENTE SCOMPARSO, LUCA CASARTELLI CHE SI DISTINSE PER UNA GRANDE PASSIONE PER L'ARTE E AL GRANDE MAESTRO, DESIGNER E PEDAGOGO, BRUNO MUNARI  (omaggio) .....E AD UNA INIZIATIVA BENEFICA

Da diversi anni i Consigli di Classe di questa scuola MEDIA ,tenuto conto della sua collocazione nella" SPINA VERDE" ,area di cintura urbana di particolare interesse ambientale e storico-archeologico, diventata Parco regionale (legge regionale n.1O/1993), hanno inserito nel progetto educativo, percorsi didattici mirati alla conoscenza, alla tutela e alla valorizzazione dell’area in questione. In seguito alle esperienze maturate e ai risultati ottenuti il Collegio dei docenti ha approvato, a partire dall’anno scolastico 1992/93, la proposta di due consigli di classe (1 e 2 B) di formalizzare il progetto di educazione ambientale in atto in Sperimentazione metodologico/didattica ai sensi dell’art.2 del D.P.R. 4 19/74.

In considerazione delle finalità complessive del progetto, corrispondenti a quelle indicate nelle CC.MM. 240/91 e 362/92 la sperimentazione si è realizzata negli anni successivi come "Progetto Ragazzi 2000".

Negli anni scolastici 1998/99 e 1999/2000 infine il progetto si è configurato come " Progetto di sperimentazione dell’autonomia.

La proposta si qualifica come progetto complesso, non aggiuntivo, ma inserito nel progetto educativo complessivo della classe e si realizza attraverso attività interdisciplinari.

A partire dall’anno 1995/96 alle attività di sperimentazione è stata aggiunta la progettazione del "Parco della scuola" attraverso l’allestimento di percorsi didattici nell’area verde che circonda l'edificio scolastico (percorso vegetazionale, orto degli odori, stagno, stazione metereologica, censimento ornitologico, percorso archeologico, un murales-linea del tempo,...).
Per la realizzazione del progetto l’Istituto si è avvalso della collaborazione degli Enti Locali, dell’Ente Parco Spina Verde, di organizzazioni e aziende comunque interessate a ipotesi di lavoro di questo genere e di agenzie specializzate.

COLONNA1.WMF (4024 byte)   INDIRIZZO STORICO-ARCHEOLOGICO-ANTROPOLOGICO

circlmed.wmf (5228 byte)

   PERCORSO DIDATTICO DEL METODO LEONARDO  .......I NUOVI LABORATORI SU LEONARDO

DOPO L'INDIRIZZO STORICO ARCHEOLOGICO E' STATO SVILUPPATO QUELLO AMBIENTALE/NATURALISTICO DAL PROF. ROBERTO CANTALUPPI

portalib.wmf (1368 byte)

IL PERCORSO STORICO ARCHEOLOGICO....

Si è sviluppato (in base alle esperienze già effettuate) dalla linea del Tempo (*E' stata effettuata una linea del tempo illustrata dai ragazzi che va dal Big-bang fino alle grandi Civiltà ed alla Spina Verde...dai bozzetti si è arrivati all'esecuzione di un grande murales, lungo i muri esterni dell'edificio scolastico (11 riquadri per circa 40 metri) alla conoscenza delle caratteristiche storico-archeologiche dei "siti". (*presenti nel parco protostorico)

-Analisi dei reperti;-Comprensione del rapporto Uomo/Ambiente, dalla Preistoria alla storia; -Riscoperta della Storia dell'uomo attraverso la ricostruzione e la esecuzione dei Giochi più rappresentativi di ogni civiltà-Homo Ludens (*)
-La Vanità ovvero la Conoscenza di sè: il Mondo antico, specchio della nostra Vanità (recupero di immagini e ricostruzione di reperti che simboleggiano la Vanità del mondo antico con particolare riferimento alle culture che gravitavano sul nostro territorio.
-Recupero della Creatività attraverso l'uso di materiali poveri e naturali e la riscoperta del rapporto Forma/Funzione grazie all'uso dei propri sensi (Homo Creativus)

Dal Murale...al Museo della Vanità (*)....

 museovanita'.jpg (332074 byte)         

-Il Grande Murale

Linea del Tempo

-Opuscolo illustrativo dedicato al percorso della Vanità nel mondo antico.

muralescuola.jpg (129835 byte)

PERCORSO GNOMI DEL LARIO NEL PARCO SCUOLA

dall'anno scolastico 2001/02 è iniziata un'attività imperniata sulla fantasia, sulla creatività e sull'amore per la natura e l'ambiente che ha adottato lo Gnomo come simbolo di alcune esperienze didattiche... Tale attività si è poi concretizzata nella realizzazione di un villaggio Gnomi, di alcuni percorsi e di un libro sugli Gnomi lariani. Nell'anno 2002/03 ha avuto luogo un gemellaggio col più famoso percorso Gnomi d'Italia che si è rinnovato quest'anno con la presenza, all'inaugurazione dei nostri nuovi percorsi, di Ersilia e William gli ideatori e animatori del sentiero degli Gnomi di Bagno di Romagna.(FC) Questa attività proseguirà anche nei prossimi anni con il consolidamento dei percorsi nel Parco/Scuola e con attività che affronteranno in modo concreto il recupero della creatività e del rapporto forma-funzione.

           

VAI A PRESENTAZIONE 2